BIOFEEDBACK

BIOFEEDBACK

Nella nostra Clinica si attuano trattamenti specifici mediante l’utilizzo di tecniche con BIOFEEDBACK principalmente orientato  nel recupero del soggetto impegnato nell’attività sportiva, agonistica e non.

La  preparazione atletica di un soggetto può essere ricondotta ad un “principio psicofisiologico”  che stabilisce come ad ogni cambiamento fisiologico sia associato un parallelo cambiamento nello stato mentale ed emozionale e, viceversa, ad ogni cambiamento nello stato mentale ed emozionale, conscio o inconscio, sia associato ad un cambiamento adeguato e corrispondente nello stato fisiologico.

Con il biofeedback  il soggetto impara a riappropriarsi della capacità di controllare e di poter influenzare le proprie risposte fisiologiche attraverso una retroazione psicofisiologica e una maggiore propriocezione.

La consapevolezza dei propri stati interni, acquisita dal soggetto mediante le tecniche del biofeedback ha come scopo il raggiungimento di un migliore autocontrollo di quelle variabili fisiologiche che sono coinvolte nella funzione sulla quale si vuole imparare ad agire; è uno strumento indispensabile per l’intervento di condizionamento, attraverso il quale il soggetto può seguire l’andamento delle proprie variabili somatiche, altrimenti non percepibili.

Gli atleti sono generalmente sottoposti a ritmi di allenamento che condizionano e scandiscono spesso l’intero anno agonistico influendo su abitudini, periodi di svago, relazioni familiari e/o sentimentali. Un atleta che si prepara ad una gara influenza qualsiasi ambito della propria esistenza generando spesso ansie e disturbi che sono riconducibili ad un mutato stato emotivo o ad una sindrome da stress prolungato.

Attraverso il biofeedback aiuta l’operatore nella acquisizione di informazioni in relazione  al funzionamento psicofisico dell’atleta al fine di aiutarlo ad affrontare e conseguentemente uscire da un momento di ‘crisi’ , il rapporto con lo psicologo  sarà quindi determinante per affrontare insieme tali problematicità. Le applicazioni del biofeedback nello sport sono molteplici: favorisce l’atleta nell’acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza corporea;tende notevolmente a ridurre i tempi di apprendimento delle tecniche di rilassamento e/o attivazione, e  nella nostra struttura vengono utilizzate specifiche tecniche di Training Autogeno analiticamente orientate; favorisce il recupero dall’infortunio; riduce i tempi di apprendimento del gesto tecnico e/o delle sue modificazioni; permette all’atleta di comprendere cosa accade nel suo corpo al presentarsi di un disturbo durante  lo svolgimento di una gara, specialmente quando lo stesso  percepisce una sensazione di impossibilità a proseguire.